1. Home
  2. /
  3. Voci della città
  4. /
  5. Conosci le statue parlanti di Roma? Ci sono anche 2 fontane!

Conosci le statue parlanti di Roma? Ci sono anche 2 fontane!

Fiume Tevere: curiosità

Non si può parlare di Roma senza citare il Tevere, fiume simbolo dell’Urbe che ha certamente avuto un ruolo fondamentale nella fortuna dell’impero romano. E proprio per la sua importanza, il fiume Tevere è al centro di tantissime curiosità e leggende legate a Roma e ai romani. Scopriamole in questo articolo!

1. Perché il fiume di Roma si chiama Tevere?

Il fiume ha cambiato diversi nomi nel corso dei secoli. L'idronimo più antico era Albula, in riferimento al colore chiaro delle sue acque. Un altro nome antico del Tevere è stato Rumon, di origine etrusca, secondo alcuni riconducibile allo stesso nome della città.
Il nome attuale, Tevere, potrebbe avere due derivazioni: secondo Virgilio, deriverebbe dall’antico nome etrusco Thybris; secondo altri sarebbe collegato al re Tiberino Silvio, che vi sarebbe annegato.

2. Sai dove nasce il Tevere?

La sorgente del fiume Tevere si trova sulle pendici del Monte Fumaiolo, in Provincia di Forlì-Cesena. Forse non tutti sanno che fu Mussolini nel 1923 a spostare i confini regionali, includendo il monte Fumaiolo nel forlivese. Desiderava infatti che le sorgenti del Tevere si trovassero nella sua provincia di origine. Il Tevere attraversa quattro regioni (Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Lazio) e, dopo aver percorso 405 km, sfocia nel mar Tirreno, ad Ostia.

3. Sai che la fortuna di Roma è legata al Tevere?

Il Tevere ha sempre avuto funzioni molto importanti per l’Urbe. Basti pensare che le sue acque furono utilizzare per trasportare i materiali usati per costruire la Roma imperiale. Il Tevere rappresentava un fondamentale canale di comunicazione, ospitò nel tempo porti strategici e mulini, ed era frequentato da pescatori, lavandaie e barcaroli. Oggi si vede ancora qualche battello su Tevere e barconi ancorati usati come ristoranti.

4. Sai che Trastevere deriva da “Trans Tiberim”?

Il rione Trastevere, con il suo nome che deriva dal latino Trans Tiberim, ovvero al di là del Tevere, ricorda come il fiume anticamente dividesse quelli che sembravano due mondi, vicini eppure molto diversi. I trasteverini, abitanti del versante nord caratterizzati da un forte senso d’appartenenza al rione, si definivano “noantri”. Tutti gli altri erano “voantri”.

5. Che legame c’è tra Isola Tiberina e medicina?

Secondo un’antica leggenda nei sotterranei dell'isola sgorga una fonte miracolosa utilizzata da sempre dai romani per guarire le malattie. Leggenda o no, l’Isola Tiberina ha un antico legame con le cure e la medicina: in epoca romana vi sorgeva il tempio di Esculapio, il dio della medicina; oggi l’isola ospita l’Ospedale San Giovanni Calibita-Fatebenefratelli e una farmacia con scaffalature originali del XVI secolo.

6. Conosci tutti i ponti antichi che attraversano il Tevere?

I ponti antichi che ancora oggi collegano le due sponde del Tevere sono quattro:

  • Ponte Milvio, costruito in pietra nel 109 a.C.;
  • Ponte Adriano (ovvero il ponte di Castel Sant’Angelo), costruito nel 134 d.C. e modificato nel XVI secolo;
  • Ponte Sisto, costruito sul tracciato del Ponte di Agrippa del 215 d.C., ma modificato nel XV secolo;
  • Ponte Cestio (lato Trastevere) e Ponte Fabricio (lato Urbe, risalente al 62 a.C) sono i ponti che collegano le due rive del Tevere attraverso l’Isola Tiberina.

7. Sai che il Tevere salvò Romolo e Remo?

Secondo l’antica leggenda, i gemelli Romolo e Remo nacquero dall’unione proibita di Marte con la vestale Rea Silvia. Ancora neonati, condannati a morte dal regnante Amulio, furono messi in salvo in una cesta, abbandonata sulle acque del Tevere. E proprio sulla riva destra del Tevere, dove una piena adagiò la cesta, furono trovati dalla lupa che li allattò e li allevò.

8. Come appare il Tevere in arte?

Forse non tutti sanno che il Tevere compare spesso nelle opere dell’antica Roma (in particolare nelle fontane monumentali di Roma ). Il fiume, così importante per la città, viene raffigurato con le sembianze di un imponente uomo dalla lunga barba bianca, con un’anfora, un remo e una cornucopia. Non di rado compaiono anche i due gemelli allattati dalla lupa.

9. Quanti ciak sul Tevere?

Lungo le sponde del Tevere sono state girate tantissime scene di celebri film. Qualche esempio? Da “Guardia e ladri” ad “Accattone”, da “Poveri ma belli” a “La grande Bellezza ”, fino a “Lo chiamavano Jeeg Robot”.

10. Sai che le Piene hanno caratterizzato la storia di Roma?

Dalla sua fondazione ad oggi, le piene del Tevere hanno accompagnato l’intera storia di Roma. Molto spesso si trattava di eventi memorabili che inondavano gran parte del centro storico (in alcuni casi, arrivando sino a Piazza di Spagna). Soltanto con la costruzione di sbarramenti e arginatura nel corso del XIX e del XX secolo si è riusciti finalmente a tenere le piene sotto controllo e salvare la città dalla costante minaccia di inondazioni.

Vuoi conoscere altre curiosità sulla Città Eterna? Scopri gli altri punti di interesse suggeriti da Waidy WOW!