1. Home
  2. /
  3. Voci della città
  4. /
  5. Fontana dell'Acqua Paola: tutte le curiosità sul fontanone del Gianicolo

Fontana dell'Acqua Paola: tutte le curiosità sul fontanone del Gianicolo

Fontana dell'Acqua Paola

Il Fontanone del Gianicolo è uno dei simboli più amati della Capitale. Meta apprezzatissima delle passeggiate di turisti e romani, la Fontana dell’Acqua Paola sorge sul colle Gianicolo, nel cuore dell’Urbe eterna. Scopriamo alcune curiosità legate a questa scenografica fontana.

Fontana dell’Acqua Paola in tutta la sua bellezza

Il Gianicolo, colle romano tra Trastevere e la zona di Villa Pamphili, offre scorci unici. Dal belvedere del Gianicolo si discende verso via Garibaldi ed è lì che il Fontanone appare quasi a sorpresa, su una splendida terrazza che si affaccia su Roma, visibile persino dal lungotevere. Ma è di notte che la vista del fontanone diventa magica.

7 curiosità sulla Fontana dell’Acqua Paola

Il fontanone ha una lunga storia e sono tante le curiosità che circolano sul suo conto. Scopriamone qualcuna…

  1. Forse non tutti sanno che la fontana dell’Acqua Paola nasce come mostra terminale dell’acquedotto Traiano.
  2. Il Fontanone fu commissionato agli inizi del 1600 dal neoeletto Papa Paolo V Borghese (da cui prende il nome) per approvvigionare d’acqua le aree della riva destra del Tevere. A realizzare la fontana furono gli architetti Giovanni Fontana e Flaminio Ponzio.
  3. La facciata del fontanone ospita ben sei colonne: quattro di queste provengono niente di meno che dall’antica Basilica costantiniana di San Pietro!
  4. Forse avrai notato la somiglianza del Fontanone con la Fontana dell’Acqua Felice che si trova in piazza San Bernardo. Non è un caso: gli architetti Fontana e Ponzio si ispirarono proprio a questa che, a sua volta, si ispirava all’arco di Trionfo.
  5. Oggi conosciamo il fontanone con un’ unica grande vasca. Ma non è sempre stato così. Originariamente, infatti, era costituito da cinque vasche più piccole posizionate in corrispondenza degli archi.
  6. Hai notato che in alto sono raffigurati un drago e un’aquila? Ebbene, si tratta dei simboli araldici della famiglia del committente, Paolo V: i Borghese.
  7. Tutt’oggi la vasca è circondata da colonnine e sbarre di ferro, ma la loro funzione è legata a tempi passati. Dovevano impedire che i cavalli si fermassero a bere.

Ciak al Fontanone del Gianicolo

Faceva riferimento proprio alla Fontana dell’Acqua Paola il celebre verso di “Roma Capoccia” in cui Antonello Venditti cantava “quanno la luna se specchia dentro ar fontanone”. Ma questa non è di certo l’unica citazione. La sua suggestiva posizione ha infatti ispirato più volte anche il cinema italiano, come testimoniano Stasera a casa di Alice di Carlo Verdone e I giorni contati di Elio Petri.

Vuoi conoscere le altre fontane cinematografiche di Roma? Scoprile tutte su Waidy WOW!