1. Home
  2. /
  3. Soluzioni green
  4. /
  5. Albero di Natale ecologico: ecco i segreti per una scelta green

Albero di Natale ecologico: ecco i segreti per una scelta green

Albero di Natale ecologico

Non manca molto al 25 dicembre e, probabilmente, stai già pensando all’acquisto di un albero di Natale ecologico. Il dubbio più grande, in questi casi, è: meglio acquistare un albero vero o artificiale? Ti sveliamo subito che la scelta più ecologica è senz’altro la prima. Ma vediamo perché.

Albero di Natale green: no all’albero artificiale!

Ogni anno in Italia vengono acquistati tantissimi alberi di Natale artificiali. Peccato, però, che questa non sia una scelta molto ecologica.
Basti pensare al fatto che gli alberi di Natale finti sono molto spesso realizzati in polietilene tereftalato e PVC, cioè materiali non biodegradabili.

Un’idea più precisa sul loro impatto ci viene fornita da una ricerca dell’Associazione dei Florovivaisti Italiani1. Sai quanto petrolio viene impiegato per la produzione di un albero di medie dimensioni? Circa 20 kg! E non è tutto, perché vengono anche rilasciati 23 Kg di CO2 nell’atmosfera. E il quadro viene completato dall’inquinamento generato dai lunghi trasporti, poiché gli alberi artificiali vengono importati molto spesso da paesi asiatici. Bisogna infine considerare che gli alberi artificiali impiegano circa due secoli prima di biodegradarsi.
Dunque, senza dubbio una scelta da evitare. Ma se proprio non si riesce a fare a meno dell’albero artificiale, l’invito è ad utilizzarlo il più a lungo possibile.

Albero di Natale green: perché scegliere un abete vero

Sfatiamo subito un mito: l’acquisto di abeti veri non favorisce affatto il disboscamento, come si tende a pensare.

Così come sottolineato dalla Federazione Nazionale Risorse Boschive e Coltivazioni legnose, l’Italia ha un patrimonio forestale che copre circa un terzo del suo territorio. Su 590mila ettari ci sono abeti rossi a cui vengono spuntate le cime, una tecnica che permette di ottenere un albero di Natale green e che tutela gli abeti stessi.
Gli abeti destinati alle festività di Natale, inoltre, vengono anche appositamente coltivati: secondo una stima di Coldiretti2, in Italia se ne vendono ogni anno circa 13,5 milioni. Se dotati di radici, questi abeti veri possono poi essere ripiantati dopo le feste o rinvasati (in vasi più grandi) per essere utilizzati anche negli anni successivi.

Ma come si fa ad essere sicuri che l’abete acquistato sia davvero green?

  • Innanzitutto occorre verificare la presenza di un certificato che specifichi anche il nome del produttore e il territorio di provenienza.
  • Poi bisogna scegliere abeti che arrivano da luoghi quanto più possibile vicini, così da limitare l’inquinamento causato dal trasporto ed essere sicuri che si tratti di specie autoctone adatte al nostro clima.
  • In alternativa è possibile scegliere alberi in affitto, reperibili facilmente con una semplice ricerca su internet.

Scegliere un albero di Natale vero e certificato rappresenta quindi una soluzione pienamente green e, in più, dona alla casa profumi e un’atmosfera davvero natalizia. E, se vuoi fare qualcosa in più per l’ambiente, rinuncia anche alla plastica monouso e alle bottiglie in PET: con l’App Waidy WOW potrai monitorare la quantità di CO2 risparmiata!


1 Fonte: Associazione dei Florovivaisti Italiani
2 Fonte: Coldiretti